Richiedi il marchio

Come si ottiene la licenza d'uso

 

Il marchio Valtellina può essere utilizzato solo dai soggetti in possesso di regolare licenza d’uso, rilasciata dalla Camera di Commercio di Sondrio.

Possono richiedere la licenza d’uso del marchio tutte le imprese interessate che ne condividano le finalità e che soddisfino i requisiti stabiliti nel Regolamento e nel Disciplinare di produzione.

Il marchio Valtellina può, a seconda dei casi, essere apposto direttamente sul prodotto oppure sui materiali di comunicazione istituzionale.

 

Possono richiedere il marchio, nella forma “Prodotto”, le imprese che svolgono:

  • attività di produzione, lavorazione e/o confezionamento di prodotti agroalimentari già destinatari di DOP, IGP, DOC; DOCG, IGT, SGT, Marchio Collettivo Geografico o certificazione da agricoltura biologica.

È ammessa l’apposizione del marchio anche su prodotti derivati da prodotti certificati, purché il prodotto certificato costituisca la componente principale e caratteristica del prodotto derivato.

È ammessa l’apposizione del marchio su prodotti agroalimentari in possesso dei requisiti sopra indicati anche da parte di organizzazioni e imprese commerciali con sede al di fuori della provincia di Sondrio, previa insindacabile valutazione operata caso per caso dal Soggetto responsabile.

  • attività di produzione, lavorazione e/o confezionamento di prodotti dell’artigianato artistico o tradizionale in possesso di Marchio Collettivo Geografico.

  • attività di fornitura di servizi turistici compresa l’ospitalità alberghiera, agrituristica e della ristorazione in possesso di Marchio Collettivo Geografico.

A giudizio della Camera di Commercio, il marchio potrà essere apposto anche su altri prodotti in possesso di riconoscimenti comunitari, nazionali, regionali, comunali o territoriali, purché gli stessi si riferiscano a prodotti/servizi che possiedono i seguenti requisiti:

  • presenza di una caratteristica distintiva atta a differenziarli rispetto ai prodotti correnti;

  • riferimento ad uno specifico disciplinare;

  • conformità del prodotto/servizio al disciplinare accertata da un organismo pubblico oppure da un organismo privato conforme alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17065.

Riferimenti: Art. 3 commi 1-6 del Disciplinare di produzione.

Possono richiedere il marchio nella forma “Impresa”, per le attività di comunicazione istituzionale, le imprese in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

  • adesione ad almeno uno dei “progetti emblematici” individuati dalla Giunta camerale (l’elenco di tali progetti sarà progressivamente aggiornato);

  • possesso di una certificazione di qualità accreditata (UNI-EN) o in campo ambientale (Ecolabel) o essere classificati come produttori o preparatori biologici in via esclusiva;

  • riconoscimento di “attività storica” da Regione Lombardia (LR 5/2019 – negozi storici, locali storici e botteghe artigiane storiche);

  • imprese esportatrici che realizzano almeno il 20% del proprio fatturato all’estero;

  • imprese del settore ricettivo che realizzano almeno il 20% delle presenze annuali con clientela proveniente da paesi esteri e/o da una regione italiana diversa dalla Lombardia;

  • imprese con sede in provincia di Sondrio e plurilocalizzate in almeno altre tre province;

  • imprese del settore ricettivo e della ristorazione in possesso di attestazioni/certificazioni di qualità rilasciate da organismi nazionali ed internazionali accreditati;

  • Società Benefit, B Corp, startup innovative o imprese in possesso del rating di legalità;

  • imprese che hanno depositato brevetti;

  • imprese altamente digitalizzate che abbiano conseguito un punteggio pari o superiore a 2 tramite lo strumento di valutazione “Zoom 4.0”, messo a disposizione dal Punto Impresa Digitale della Camera di commercio.

  • “Attrattori turistici”: imprese con particolari competenze culturali e turistico-territoriali, specializzate e distintive e finalizzate alla valorizzazione del territorio fra le quali, in prima analisi, rientrano quelle che svolgono attività di gestione di parchi tematici e di divertimento, campi da golf, sport acquatici, conduzione di impianti sciistici e di risalita, gestione di stabilimenti termali.

Riferimenti: Art. 3 commi 7-9 del Disciplinare di produzione.

I passaggi da seguire per la richiesta

Riceverai la licenza d’uso del marchio Valtellina dalla Camera di Commercio con tutte le indicazioni relative alle modalità di utilizzo.

La licenza d’uso del marchio ha durata triennale.

Il marchio viene concesso alle imprese a titolo gratuito: non si paga, ma deve essere meritato.